USA – Con la Cannabis legale crollati procedimenti e condanne giudiziarie a livello federale.

USA – Con la Cannabis legale crollati procedimenti e condanne giudiziarie a livello federale.

Il governo federale sta perseguendo e condannando meno persone per violazione delle leggi sul traffico di marijuana, secondo i dati forniti dalla United States Sentencing Commission (USSC).

Secondo la USSC, nel 2020 poco più di 1.000 persone sono state condannate a livello federale per violazione delle leggi sul traffico di marijuana. Un calo del 67% dal 2016 e di oltre l’80% dal 2012, quando Colorado e Washington sono diventati i primi due Stati a legalizzare e regolamentare il mercato della marijuana.

“Queste tendenze dimostrano che la produzione nazionale di cannabis legale statale ha soppiantato il mercato estero e che l’applicazione della legge sulla marijuana sta diventando meno una priorità federale in un’epoca in cui la maggior parte degli americani crede che la cannabis dovrebbe essere legale” (vicedirettore della NORML Paolo Armentano). “È fondamentale che il Congresso agisca per modificare la legge federale in un modo che si adatti a questa realtà”.

Nel complesso, meno del sette percento di tutti i casi di traffico di droga federale nel 2020 riguardava la marijuana, secondo l’USSC. L’88% dei procedimenti giudiziari per traffico di marijuana si è concluso con una pena detentiva.

 

Fonte: Aduc

Facebook Comments

Lascia un commento

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.