Il 60% dei consumatori di cannabis dice che si sballerebbe con un nonno.

Hai mai fumato erba con tua nonna? Un sacco di gente lo farebbe, a quanto pare, secondo un recente sondaggio sulla conoscenza della cannabis e le abitudini di consumo condotto dalla società di commestibili culinari Azuca.

Il sondaggio ha scoperto che il 60% dei consumatori di cannabis si sballerebbe con un nonno e ha rivelato altri modi in cui l’uso di prodotti a base di cannabis si sta integrando nella vita degli americani mentre la legalizzazione della marijuana continua a diffondersi nella nazione. Quasi un terzo dei consumatori di cannabis, per esempio, ha detto che è accettabile usare la cannabis durante le ore di lavoro.

Altre domande del sondaggio “Americani e consumo di cannabis” di Azuca, un produttore di formulazioni speciali di CBD e THC per bevande e prodotti a base di cannabis, esaminano la comprensione della cannabis da parte dei consumatori e le loro abitudini e preferenze di consumo. Kim Sanchez Rael, presidente e CEO di Azuca, dice che i risultati del sondaggio offrono un’idea dei cambiamenti nell’atteggiamento degli americani nei confronti della cannabis.

“Siamo appassionati di cannabis per il benessere, prima di tutto, e le generazioni dei nostri genitori e dei nostri nonni sono pienamente partecipi del passaggio a modalità alternative”, scrive Rael in una e-mail. “Il fatto che “il 60% dei consumatori di cannabis dice che si sballerebbe con un nonno” conferma che lo stigma di lunga data si sta eliminando. La normalizzazione è una buona notizia non solo per i consumatori di cannabis, ma per l’industria nel suo complesso, mentre lavoriamo per creare soluzioni per i consumatori di cannabis di tutte le età e preferenze.”

Abitudini di consumo di cannabis

Più della metà dei partecipanti al sondaggio si sono identificati come consumatori di cannabis. Tra questi, il 28% ha detto di consumare cannabis quotidianamente, il 18% è un consumatore settimanale, il 15% usa cannabis su base mensile, mentre il 39% usa prodotti a base di cannabis alcune volte all’anno. Più della metà ha detto che preferisce consumare la cannabis sotto forma di una gomma e il 30% ha detto di preferire il cioccolato o un altro tipo di commestibile a base di cannabis. Solo il 39% ha detto di preferire fumare cannabis e il 22% ha detto di preferire un vaporizzatore. Le bevande alla cannabis sono state preferite dal 17%, mentre il 13% ha detto di preferire i prodotti topici alla cannabis (agli intervistati è stato permesso di selezionare più metodi di consumo preferiti).
Quasi due terzi (64%) dei consumatori di cannabis hanno detto di consumare cannabis per rilassarsi e il 43% ha detto di usare la cannabis come aiuto per dormire. Più di un terzo (37%) ha detto di usare la cannabis per la salute e il benessere generale, mentre il 39% ha detto di usarla a scopo ricreativo. Più di due terzi (70%) di tutti gli intervistati hanno detto di conoscere la differenza fra CBD e THC, il 58% ha detto che la cannabis è il futuro della gestione del dolore e il 45% ha detto di avere esperienza nel microdosaggio della cannabis.

Rael ritiene che il sondaggio sia una buona notizia per Azuca, che è stata fondata dallo chef newyorkese Ron Silver, famoso per Bubby’s, che è anche direttore creativo dell’azienda. Il processo proprietario di Azuca incapsula le singole molecole di cannabinoidi, rendendole “water friendly” e permettendo un’esperienza rapida e prevedibile. Il sondaggio di Azuca ha scoperto che più della metà (54%) dei consumatori di cannabis ha detto che vorrebbe che gli edibili facessero effetto prima, il 37% si preoccupa del tempo che gli edibili impiegano per fare effetto e più del 21% dice che gli edibili si consumano più velocemente.

“L’indagine “Americani e consumo di cannabis” ha confermato ciò che il nostro team di Azuca crede da anni: gli edibili sono il futuro dell’industria della cannabis”, ha detto Rael in un comunicato stampa. “Il sondaggio rivela anche che c’è ancora bisogno di educare gli americani sulla cannabis. Mentre la domanda dei consumatori sta crescendo in modo esponenziale, ora è il momento di portare sul mercato prodotti sofisticati e accessibili di cui la gente possa fidarsi”.

Il sondaggio di Azuca su americani e consumo di cannabis è stato condotto online utilizzando Survey Monkey su un campione nazionale di 1.089 persone che abbraccia tutte le regioni geografiche e i livelli di reddito degli Stati Uniti. Più della metà degli intervistati si sono identificati come consumatori di cannabis. Il campione del sondaggio è stato ponderato per riflettere la distribuzione di genere e la distribuzione per età nelle fasce dai 18 ai 60 anni e oltre negli USA.

 

Originale:forbes.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Carrello
Torna su