Faso di Elio e le storie tese

Non ci sono tante tracce di questa storia in rete. Risale al lontano 2002.. Il buon Faso (per chi non lo sapesse talentuoso musicista e bassista di Elio e le storie tese) incappò in un controllo antidoping, essendo un appassionato giocatore di baseball e presidente della squadra di baseball dell’Ares Milano Baseball, ricavandone una squalifica (!) abbastanza pesante.

 

Wikipedia dice questo:

Nel 2002 ricevette una sospensione per doping di 8 mesi dall’attività agonistica, per essere stato sorpreso a fumare uno spinello prima di una partita. In quel periodo, durante i suoi commenti delle partite di baseball, trasmesse da Tele+, più volte ribadì il suo disgusto per il mondo del calcio, dove invece i giocatori sorpresi a utilizzare sostanze dopanti ben più pericolose ed efficaci della cannabis (che, paradossalmente, ha un effetto rilassante e non eccitante), hanno ricevuto sospensioni di minore durata, ulteriormente ridotte e per di più scontate durante le pause estive.

Putroppo anche consumando anche solamente cannabis light, o erba legale, con CBD e bassissime (ed entro i limiti di legge!) percentuali di THC, si potrebbe rischiare una positività, causata da molteplici fattori, come spiegato qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Carrello
Torna su