Cheltenham, Inghilterra. CBD al ristorante!

Un importante ristorante di Cheltenham ha iniziato a servire un menu di cocktail “CBD”, con bevande alcoliche e non alcoliche a base di cannabis.

Il CBD (o cannabidiolo) è un estratto di cannabis che, pur dando un forte senso di calma e benessere, non vi farà “sballare”.

L’Ivy Montpellier Brasserie offre il menu insieme al suo menu fisso serale, anche se i bevitori stressati possono anche ordinare i cocktail infusi di CBD da bere senza mangiare.

Il menu fisso di The Ivy durerà fino al 10 febbraio, offrendo due portate per 28,95 sterline o tre portate per 34,95 sterline.

Lettori, se devo essere completamente onesto, potrei essere una delle poche persone a Cheltenham che non è stata al The Ivy – quindi non ero sicuro di cosa aspettarmi quando sono arrivato con un amico vegano.

Siamo stati accolti nel foyer da personale amichevole e siamo stati condotti ai nostri posti oltre quello che mi è stato detto essere l’arredamento iconico del ristorante, una splendida miscela di colonne neoclassiche e fogliame verde.

Nell’istante in cui siamo seduti, io e il mio ospite chiediamo il CBD Spritz.

Una rivisitazione di un classico – mescolando la pesca di Trip e il refrigeratore CBD allo zenzero con Aperol e Prosecco (£8.75).

Il Trip Peach and Ginger CBD Spritz

Mentre erano disponibili opzioni analcoliche ma infuse di CBD, avevamo entrambi avuto lunghe giornate di lavoro e, come tale, un drink analcolico era fuori questione.

Quello che è arrivato in un grande bicchiere da vino, sapientemente guarnito con zenzero e un ricciolo di buccia d’arancia, era un cocktail sorprendentemente delicato e bevibile.

Ansiosi di sentire le presunte proprietà calmanti della bevanda, abbiamo rapidamente collo metà dello Spritz ed esaminato il menu.

Come carnivoro, il menu è una delizia, con la sua scelta di classici raffinati come la tartare di bistecca o il salmone stagionato.

Sebbene ci fossero opzioni vegetariane (funghi al tartufo, halloumi alla griglia), la mia compagna vegana ha dovuto ricorrere al menu regolare di The Ivy – dove le sue scelte erano un po’ limitate a variazioni di insalata o a una patata dolce al curry.

Altri commensali potrebbero essere confusi da questo, ma la mia compagna sembrava comunque più interessata ai cocktail.

Ignorando la sua situazione, ordino la tartare di bistecca per iniziare e il merluzzo annerito come piatto principale.

Solo quando arriva il mio piatto ben presentato di carne di manzo cruda, saltata in capperi e salsa Worcestershire con un tuorlo d’uovo crudo in cima, ho capito il mio errore.

La tartare di The Ivy

È sicuro dire che il mio compagno di cena vegano, che non ha mai mangiato carne prima, era abbastanza disgustato – ma ho pensato che fosse deliziosamente condita e sorprendente considerando il suo prezzo relativamente basso.

Quando liberano il mio piatto, ordiniamo un altro paio di CBD Spritz e cerchiamo di capire se ci stiamo “sentendo ancora”, per quanto riguarda le proprietà calmanti del CBD.

Non sono convinto, ma quando un cameriere attento viene a spazzolare le briciole dal nostro tavolo con una piccola spazzola, entrambi scoppiamo in una risata.

Non saprei dire se è stata la lunga giornata, l’Aperol, la piccola spazzola o il CBD, ma ci stavamo decisamente divertendo.

Quando arrivò la nostra seconda portata di cibo e cocktail, l’allegria era in pieno svolgimento e il merluzzo perfettamente cotto in soia con peperoncino e maionese allo yuzu era finito quasi appena toccato il tavolo.

Merluzzo cotto in una foglia di banano con peperoncino e maionese allo yuzu

 

L’insalata asiatica saltata del mio ospite con pezzi di anguria sembrava buona ma, se non mangiate carne o pesce, il menu potrebbe essere un po’ sprecato per voi.

Rispettando la sacralità della recensione, ho ordinato il tiramisù per dessert, anche se a questo punto avevo bisogno di un altro drink forte o di un letto.

Dopo due portate di classici raffinati con una presentazione impeccabile, sono stato un po’ sorpreso di ricevere un grande pirottino bianco coperto da uno spesso strato di polvere di cacao.

Il tiramisù di The Ivy

 

Il dessert in sé era come una lista di controllo per il tiramisù: cacao, panna, savoiardi e marsala – ma mancava la splendida ricchezza che un tiramisù, rinforzato con cucchiai di mascarpone e tuorlo d’uovo, dovrebbe avere.

Nel complesso, ci siamo divertiti entrambi.

Incapaci di stabilire se sia stato il bel cibo, i gustosi cocktail o gli splendidi dintorni, abbiamo deciso di dare la colpa all’intera esperienza culinaria e ci siamo imbattuti in un bar vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Carrello
Torna su