Cannabis in medicina, la scoperta tutta italiana che può rivoluzionare il settore: “Nuova classe di cannabinoidi utilizzabile in varie patologie”

I professori professor Giuseppe Cannazza e Livio Luongo: "Alzando la concentrazione di CBDH e THCH aumenta l’effetto analgesico, ma superando una certa soglia l’effetto svanisce. Il motivo sta nel fatto…

Continua a leggere Cannabis in medicina, la scoperta tutta italiana che può rivoluzionare il settore: “Nuova classe di cannabinoidi utilizzabile in varie patologie”

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare