Biglietto della metro commestibile al gusto di cannabis a Berlino contro lo stress Covid!

Biglietto della metro commestibile al gusto di cannabis a Berlino contro lo stress Covid ma non è droga: al suo interno solo un olio essenziale

 

Un biglietto della metro commestibile al gusto di cannabis: lo si può trovare a Berlino contro lo stress Covid ma attenzione, si parla di un viaggio e non di un trip, perché l’azienda di trasporti pubblici della capitale tedesca che punta a far rilassare i viaggiatori ha spiegato che quell’olio non contiene principi attivi vietati.

Biglietto metro alla cannabis a Berlino, lo stress si combatte anche così

 

Il che poi porta al discorso di capire come farebbero i viaggiatori a rilassarsi, ma preferiamo glissare ché il tema è spinoso e la Germania in questi giorni ci sta legiferando su. Il dato è che stress natalizio e problemi con il covid hanno mandato in tilt le sinapsi dei berlinesi. Perciò l’azienda dei trasporti pubblici di Berlino BVG ha ideato un biglietto per bus e metro al gusto di cannabis con l’obiettivo di rilassare i viaggiatori.

Non è “droga” quella che imbeve il biglietto metro alla cannabis a Berlino

 

Il ticket è composto da carta commestibile impregnata di un leggero strato di olio di cannabis e “non contiene” sostanze psicoattive. BVG non è nuova ad iniziative “Border line” ed ha diffuso anche un video in cui ironizza sullo stress dei berlinesi.

 

“In questo modo puoi viaggiare senza problemi per Berlino tutto il giorno e poi semplicemente ingoiare lo stress natalizio insieme al tuo biglietto”. Ma questo benedetto olio è psicotattivo o no? No, proviene dai semi della pianta di cannabis che ha un effetto rilassante ma non contiene cannabidiolo (CBD) o tetraidrocannabinolo.

L’azienda di Berlino: “Contrari all’uso di droga e il biglietto metro alla cannabis va mangiato dopo la corsa”

 

E Jannes Schwentu, portavoce di BVG, ha detto: “Siamo molto chiari sul fatto che chiunque voglia utilizzare il biglietto come un biglietto effettivo, è pregato di sgranocchiarlo o mangiarlo dopo il viaggio perché dopo il morso non è più valido”. I biglietti sono a tiratura limitata: saranno disponibili solo per questa settimana fino ad esaurimento scorte al prezzo di 8,80 euro con validità di 24 ore senza bisogno di convalida, una sorta di “Jamaica Birg”, diciamo.

 

Attenzione, BVG non vuole etichette politiche e spiega: “Siamo contrari a qualsiasi tipo di uso di droghe, sia illegale che legale, ma siamo per un approccio più aperto alle sostanze completamente innocue e l’olio di canapa è in linea di principio innocuo quanto il girasole, i semi di zucca o l’olio d’oliva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Carrello
Torna su